Monti Dauni | Accadia: un albergo diffuso al Rione dei Fossi (i ‘Sassi di Matera’ dei Monti Dauni)
18190
post-template-default,single,single-post,postid-18190,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-content-sidebar-responsive,columns-4,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive
 

Accadia: un albergo diffuso al Rione dei Fossi (i ‘Sassi di Matera’ dei Monti Dauni)

Notizie e multimedia

Accadia: un albergo diffuso al Rione dei Fossi (i ‘Sassi di Matera’ dei Monti Dauni)

La cultura come strategia per le aree interne del Mezzogiorno, in particolare per i piccoli Borghi. Il tema torna al centro del dibattito pubblico e dell’azione politica dopo molti anni nei quali una visione miope della società del tendeva a delegittimare e a screditare come ‘spreco’ qualsiasi attività il cui fine non fosse riconducibile a un immediato tornaconto economico; rilanciare l’economia e l’occupazione, in contesti piccoli e dislocati dai grandi centri, deve necessariamente partire dalla storia e dal patrimonio culturale di cui dispone.

Fondamentali, le considerazioni sull’importanza appunto strategica che la tutela e la valorizzazione dei beni e delle attività culturali riveste per piccoli borghi come Accadia, e sui modi con i quali è possibile dare concreta realizzazione a tali idee. In particolare, si affronterà il tema della valorizzazione del ‘Rione Fossi’, gioiello storico – artistico del Comune di Accadia, che con le sue case scavate nella roccia è stato paragonato ai sassi di Matera, e che ben si presta a luogo ideale per la realizzazione di albergo diffuso, in grado di produrre un indotto economico e turistico di importanza nazionale.

Puntare al turismo attraverso la valorizzazione del patrimonio culturale, questa la sfida che i piccoli borghi sono chiamati ad affrontare. “La valorizzazione del patrimonio culturale dei Borghi per uno sviluppo sostenibile delle aree interne del Mezzogiorno” il titolo del nuovo convegno che il Comune di Accadia si appresta ad ospitare domenica 19 febbraio a partire dalle 10.30 presso la sala conferenze comunale.

Interverranno Dorina Bianchi (sottosegretario di stato al Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo), Barbara Valenzano (Direttore del Dipartimento Opere pubbliche, ecologia e paesaggio della Regione Puglia) Gennaro Santamaria (Capo della Segreteria del Ministro dell’Ambiente), Pasquale Murgante (Sindaco di Accadia), Antonio Montanino (Presidente Unione dei Comuni dei Monti Dauni Meridionali), Michele Dedda (Sindaco di Bovino – Comune Capofila Area Interna Monti Dauni), Alessio Mazza (Gruppo di ricerca per la Valorizzazione dei Centri storici dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli).

Tags:


torna a Notizie e Multimedia