Monti Dauni | Molino Campanaro
18438
azienda-template-default,single,single-azienda,postid-18438,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-content-sidebar-responsive,columns-4,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive
 

Molino Campanaro

Molino Campanaro


La storia del Molino Campanaro nasce nel Tavoliere delle Puglie e attraversa ben cinque generazioni di famiglia, dal fondatore Paolo Campanaro che nel 1850 sposa Letizia, figlia di mugnai, e insieme impiantano un mulino ad acqua nel comune di Deliceto dando così inizio all’attività molitoria. Attualmente è Paola Campanaro a portare avanti l’azienda di famiglia e il molino ubicato a Castelluccio dei Sauri.

La produzione si concentra prevalentemente sulla varietà di grano duro “Senatore Cappelli”, particolarmente adatta per la produzione di farina di alta qualità nutritiva e ottima per pane e pasta.

La pasta ottenuta con grano “Senatore Cappelli” viene trafilata in bronzo e sottoposta ad una lenta essicazione. Un procedimento di lavorazione che conferisce al prodotto sostanza, sapore e colore, nonché una perfetta tenuta di cottura.

L’attuale produzione predilige la filiera breve prendendosi cura del grano duro dal momento della semina fino alla molitura e fornendo agli agricoltori del territorio seme selezionato e concimi che aiutino a migliorare la qualità; al momento della raccolta il grano duro viene selezionato e stoccato; infine pulito e mediante un mulino a cilindri i chicchi vengono macinati a corpo. Proprio la molitura a corpo è la caratteristica della fase di lavorazione mantenuta per tutte le cinque generazioni, ovvero l’unica a mantenere integre tutte le sostanze proteiche del chicco di grano per una sana e corretta alimentazione.