Monti Dauni | ANZANO DI PUGLIA
16365
localita-template-default,single,single-localita,postid-16365,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-content-sidebar-responsive,columns-4,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive
 

ANZANO DI PUGLIA

ANZANO DI PUGLIA

Questo piccolo borgo, antico crocevia sia di strade consolari romane che del Regio Tratturo Pescasseroli-Candela, ha sfruttato la transumanza per avviare una intensa attività di scambi commerciali e culturali con l’Abruzzo. Dell’antico passato, che ha visto ospite anche Orazio nel 20 a.C., non restano purtroppo che molti ceppi e ruderi di pietra a causa dei molti terremoti che hanno scosso il territorio, l’ultimo dei quali nel 1930.

DA VEDERE

Ad Anzano di Puglia la visita può cominciare dalla Chiesa di Santa Maria di Anzano, eretta nel 1930 nei pressi dei resti dell’antica chiesa.
Nel centro storico, si può vedere anche il Museo Civico (Piazza Municipio presso il comune stesso. ORARI: dal martedì al sabato dalle 08:00 alle 14:00, lunedì e mercoledì dalle 16:00 alle 19:00).
Davvero interessanti sono i particolari dei portali in pietra del Sud, che salvatisi dai diversi terremoti che si sono susseguiti, adesso ornano diverse abitazioni del centro.
Da segnalare nella omonima frazione, la Chiesetta di Mastralessio che ingloba i portali ereditati dalla antica chiesa di San Donato.

DA FARE

Molto interessante da un punto di vista naturalistico è il Regio Tratturo Pescasseroli-Candela, arteria economica e sociale sino a pochi decenni fa, caratterizzata dai pagliai (ricoveri per animali), dalle storiche masserie in pietra, antichi abbeveratoi e immense distese di coltivazioni di cereali che con il loro colore cangiante a seconda della maturazione, disegnano e colorano il territorio.
Eventi e feste:

EVENTI E FESTE

Il lunedì successivo alla Pentecoste, si celebra la Festa di Santa Maria di Anzano, festa che affonda le sue origine nella leggenda che racconta di due buoi che si rifiutarono di trasportare la statua della Madonna verso il paese di Trevico.
Il 18 di agosto si festeggia il patrono San Rocco con una festa in suo onore, caratterizzata dalla processione accompagnata dalla banda ed i giochi di fuochi pirotecnici serali.

Eventi in programma


Nessun elemento

INFO UTILI


Nessun elemento

LE AZIENDE

DOVE MANGIARE

DOVE DORMIRE


Nessun elemento