Monti Dauni | CANDELA
16384
localita-template-default,single,single-localita,postid-16384,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-content-sidebar-responsive,columns-4,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive
 

CANDELA

CANDELA

Questo borgo, che si colloca all’intersezione di tre regioni, sin dalla sua fondazione intorno all’anno mille si è sviluppato grazie alle attività commerciali ed artigianali. Collocato a circa 500 m.s.l., deve il suo nome alla colorazione chiara della vegetazione che la circonda, “candea”. ll suo centro urbano si caratterizza per la presenza di palazzi signorili che si alternano negli stretti e tortuosi vicoli, detti trasonne, creando un susseguirsi di deliziosi scorci che creano un’atmosfera peculiare.

DA VEDERE

Il centro storico è caratterizzato dal quartiere detto “la Cittadella” di origine longobarda all’interno del quale possiamo trovare la Chiesa di San Tommaso, innalzata nel XII sec. in stile romanico che presenta la peculiarità degli interni quasi completamente affrescati, e la Chiesa Madre di Santa Maria della Purificazione, costruita nel XVI sec. in stile rinascimentale che presenta un’interessante portale sormontato da un timpano decorato ed al suo interno un notevole coro ligneo del XV secolo.
Di notevole interesse sono anche Palazzo Ripadelli, attuale polo museale e culturale, e Palazzo Doria, edificio del ‘600 che presenta originali soffitti a cassettoni di legno.

DA FARE

Immancabile è una passeggiata nel Borgo antico, che è caratterizzato da pietre bianche che regalano, specie di sera, un’atmosfera magica, quasi sognante.
Interessante è anche avventurarsi per il Regio Tratturo Pescasseroli-Candela, una delle strade più antiche d’Italia lunga 211 km che parte da Campomizzo (Pescasseroli) per giungere al Pozzo di S. Mercurio (Candela) e che i pastori abruzzesi con le loro greggi percorrevano durante la transumanza per raggiungere i pascoli che questo territorio offriva loro. Lungo il Regio Tratturo per secoli è fiorita un’intensa attività commerciale di vendita e scambio di formaggi, pelli, lana, latte nonché una conseguente attività di scambio culturale.

EVENTI E FESTE

La prima domenica di giugno il borgo si colora e si profuma grazie alla kermesse “Candela in fiore”, mentre la seconda domenica è riservata dalla Sagra dell’Asparago, uno dei prodotti tipici più rinomati del territorio.
Continuando con le manifestazioni enogastronomiche, intorno al 10 agosto si celebra la Sagra dell’Orecchietta, mentre il 14 è la volta di GustaCandela, manifestazione che presenta le eccellenze enogastronomiche ed agroalimentari di questa terra. Sempre ad agosto, tra il 16 ed il 18, si festeggia San Rocco dove riti liturgici si alternano con momenti di intrattenimento e spettacolo.
In occasione della festa dell’Immacolata, il 7 e 8 dicembre si svolge il Mercatino Natalizio, occasione di valorizzazione dell’artigianato locale ed occasione per gustare le mele di produzione locale.

Eventi in programma


Nessun elemento

INFO UTILI

LE AZIENDE

DOVE MANGIARE

DOVE DORMIRE