Monti Dauni | Nel Bosco di Biccari arriva “Atomo”. Mignogna punta sul turismo innovativo
18572
post-template-default,single,single-post,postid-18572,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-content-sidebar-responsive,columns-4,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive
 

Nel Bosco di Biccari arriva “Atomo”. Mignogna punta sul turismo innovativo

Nel Bosco di Biccari arriva “Atomo”. Mignogna punta sul turismo innovativo

Il bosco di Biccari come nelle favole. Dopo lo strepitoso successo dell’estate scorsa, la bubble room torna in primavera e raddoppia. Dal 2020, infatti, arriva anche l’Atomo, e vivere la natura e dormire nel bosco sarà sempre più speciale. L’ ATOMO è una nuova concezione di vivere la natura, è sentirsi parte di essa attraverso l’elemento essenziale della materia, l’atomo appunto. Riscriviamo così l’esperienza dell’outdoor grazie alla  tree tent sospesa, l’emozione di avere la testa fra le nuvole. ATOMO riduce al minimo l’impatto ambientale e garantisce al tempo stesso standard di accoglienza e confort senza eguali. Il design essenziale, concepito in Italia, prende ispirazione dall’atomo, la particella indivisibile della materia che è alla base di tutto. L’ambiente interno di ATOMO garantisce ai suoi abitanti un’esperienza che non ha nulla a che vedere con le classiche tende, anche sospese. Grazie a Daunia Avventura e al suo primo  Bed&Tree della Puglia (con le casette sugli alberi), e alle sperimentazioni della Cooperativa di Comunità, Biccari si conferma uno straordinario laboratorio di innovazione e di valorizzazione turistica dei Monti Dauni.



torna a Notizie e Multimedia