Cerca
Mappa

Galleria Foto

Informazioni

Alberona sorge nel Subappennino Dauno a 732 metri s.l.m. sulle pendici del monte Stilo che domina il Tavoliere delle Puglie, immersa nel verde e ricca di sorgenti naturali d’acqua, costituita da una popolazione dedita all’agricoltura. Riconosciuta Bandiera Arancione, un marchio di qualità per la valorizzazione turistica. Di origini medievali, è stata dominata da molti casati. Si narra che i primi colonizzatori fossero di origine calabrese e che trovarono rifugio nel cavo di un albero secolare, di qui Alberona da Alva-rona. Per la sua posizione, ricca di acqua, circondata dai boschi e luogo sicuro, fu scelta dai Templari per costruire navi e da Carlo D’Angiò per completare la vicina Fortezza di Lucera. Il centro abitato, costruito in sassi e pietra bianca e muratura, vanta numerosi beni culturali, quali la Chiesa di San Rocco, la Chiesa Madre con il campanile che fu torre militare con lo stemma dei Cavalieri di Malta. Da citare il Palazzo e la Torre del Gran Priore. L’Arco Calabrese, l’unico ligneo ancora intatto e ancora l’Arco dei Mille che offre un ampio panorama che porta la vista della Fontana Muta, così chiamata perché lo scroscio dell’acqua si sente solo se ci si avvicina

Programma

Alberona sorge nel Subappennino Dauno a 732 metri s.l.m. sulle pendici del monte Stilo che domina il Tavoliere delle Puglie, immersa nel verde e ricca di sorgenti naturali d’acqua, costituita da una popolazione dedita all’agricoltura. Riconosciuta Bandiera Arancione, un marchio di qualità per la valorizzazione turistica. Di origini medievali, è stata dominata da molti casati. Si narra che i primi colonizzatori fossero di origine calabrese e che trovarono rifugio nel cavo di un albero secolare, di qui Alberona da Alva-rona. Per la sua posizione, ricca di acqua, circondata dai boschi e luogo sicuro, fu scelta dai Templari per costruire navi e da Carlo D’Angiò per completare la vicina Fortezza di Lucera. Il centro abitato, costruito in sassi e pietra bianca e muratura, vanta numerosi beni culturali, quali la Chiesa di San Rocco, la Chiesa Madre con il campanile che fu torre militare con lo stemma dei Cavalieri di Malta. Da citare il Palazzo e la Torre del Gran Priore. L’Arco Calabrese, l’unico ligneo ancora intatto e ancora l’Arco dei Mille che offre un ampio panorama che porta la vista della Fontana Muta, così chiamata perché lo scroscio dell’acqua si sente solo se ci si avvicina

Note

Attività di gruppo o singola: Minimo 20 – Massimo 50 partecipanti per guida turistica Durata: mezza giornata (4 ore)

Aggiungi una recensione

Scegli la tua data e prenota :

Località :

Prezzi :

Costo a persona: €8,00 (per gruppo di minimo 20 persone adulte paganti) Bambini 0-5 anni gratuito N.B.: Il costo non comprende eventuali ingressi a luoghi di attrazione a pagamento.

Comuni esperienza :

  • Alberona

    Arroccata alle pendici del Monte Stilo, ma con lo sguardo rivolto alla Piana di Puglia, si trova Al...

Luoghi da Visitare :

Informativa breve

Noi utilizziamo cookie come specificato nella cookie policy. Puoi acconsentire all'utilizzo di tali tecnologie chiudendo questa informativa, interagendo con un link o un pulsante al di fuori di questa informativa o continuando a navigare in altro modo. Utilizziamo cookie di terze parti con lo scopo di capire come i visitatori interagiscono con il sito, raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima. Puoi liberamente prestare, rifiutare o revocare il tuo consenso, in qualsiasi momento, accedendo al pannello delle preferenze cookies. Puoi acconsentire all'utilizzo di tali tecnologie chiudendo questa informativa.