Monti Dauni | Natale 2019, Candela e Pescasseroli sempre più gemellate
18598
post-template-default,single,single-post,postid-18598,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-content-sidebar-responsive,columns-4,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive
 

Natale 2019, Candela e Pescasseroli sempre più gemellate

Natale 2019, Candela e Pescasseroli sempre più gemellate

Candela è uno dei 29 borghi del comprensorio dei Monti Dauni. Il comune pugliese da alcuni anni è gemellato con Pescasseroli, località abruzzese della provincia de L’Aquila e centro nevralgico del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. I due comuni sono da sempre legati alla transumanza con il Tratturo Regio Pescasseroli-Candela, 221 chilometri di biodiversità attraverso altopiani abruzzesi, molisani e la pianura del Tavoliere, fino alle falde di Candela. Quest’anno in occasione del Natale  i due paesi appenninici hanno rinsaldato il gemellaggio attraverso iniziative culturali e sociali. La Pro Loco di Pescasseroli  è presente a Candela con alcuni stand ai mercatini di Natale che dal 30 novembre scorso stanno animando il corso principale del borgo pugliese, facendo conoscere storia, cultura e tradizioni.

Decine di casette in legno  invadono le vie del centro con prodotti tipici dei Monti Dauni, oggetti natalizi, decorazioni e idee regalo, fanno da contorno alla vera attrattiva che è rappresentata dalla Casa di Babbo Natale, una vera a propria opera d’arte per i più grandi, con le sue stanze sapientemente addobbate ed un esperienza da sogno per i più piccoli, dove potranno trovare laboratori creativi ma soprattutto incontrare Babbo Natale pronto ad accoglierli, ascoltare i loro desideri e ricevere le loro lettere.
A rendere più intensa l’atmosfera del borgo, saranno le luci delle luminarie natalizie e gli alberi di Natale che rendono Candela, la capitale del Natale in Puglia.



torna a Notizie e Multimedia