Cerca
Mappa

Galleria Foto

Informazioni

Il Bosco deve il suo nome alle Celle del Monastero francescano di Sant'Onofrio di epoca medievale che si trovava proprio all'interno del bosco e di cui restano solo dei ruderi, difficilmente individuabili a causa della rigogliosa vegetazione che li circonda e spesso ricopre. 

Il bosco, costituito in prevalenza da querce, roverelle e cerri, presenta anche una flora "minore" molto interessante: nella bella stagione si possono ammirare belle fioriture di scilla, di primula, di bucaneve e di anemone. 

L'area presenta un alto tasso di biodiversità, dimostrato dal rinvenimento di borre di capriolo e di aculei di istrice. Certa anche la presenza del lupo. La zona della Pila di Sant'onofrio è caratterizzata da una nutrita popolazione di anfibi. D'estate inoltre passeggiando per il bosco si possono ammirare i bei colori delle tante farfalle che lo animano.

Aggiungi una recensione

Località :

Borghi :

Informativa breve

Noi utilizziamo cookie come specificato nella cookie policy. Puoi acconsentire all'utilizzo di tali tecnologie chiudendo questa informativa, interagendo con un link o un pulsante al di fuori di questa informativa o continuando a navigare in altro modo. Utilizziamo cookie di terze parti con lo scopo di capire come i visitatori interagiscono con il sito, raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima. Puoi liberamente prestare, rifiutare o revocare il tuo consenso, in qualsiasi momento, accedendo al pannello delle preferenze cookies. Puoi acconsentire all'utilizzo di tali tecnologie chiudendo questa informativa.